CERCARE I LAVORETTI IN UN MONDO 2.0

CERCARE I LAVORETTI IN UN MONDO 2.0

Le innovazioni tecnologiche e digitali hanno portato numerosi vantaggi e qualche svantaggio. I giovani studenti o chiunque abbia bisogno di arrotondare il proprio stipendio può sicuramente trovare un appoggio in questi radicali cambiamenti socio economici.

Certamente in un periodo di magra economica può far comodo avere qualche soldo in più a disposizione e mai, come oggi, è facile trovare un lavoretto anche stando comodamente seduti sul divano senza l’ansia di dover distribuire curricula o vendersi direttamente nei negozi o vagare ciecamente alla ricerca del lavoro che desideriamo.

Che sia un bene o che sia un male vediamo quali sono le possibilità e soprattutto a quali siti possiamo affidarci.

MONDO DELLE RIPETIZIONI

Si sa il business delle ripetizioni è vasto e variegato. Popolato sia da insegnanti professionisti e maestri formati che da studenti che si improvvisano, a volte con positivi ritorni a volte meno, aiutanti di studio. Una cosa è certa però le ripetizioni sono e saranno sempre richieste da studenti in difficoltà e allora perché non approfittarne?

I ritorni economici sono solitamente compresi tra i 10 e i 30 euro all’ora ma se il professore ha particolari qualifiche o è molto ricercano si può arrivare fino ai 50, 60 euro e oltre.

Acquisire clienti non sempre è facile però, spesso è galeotto il passaparola, altre volte, se si è nuovi nel settore, aiuta iscriversi a dei portali dedicati. Prontopro.it ad esempio permette l’iscrizione e la creazione di un profilo dedicato alla propria attività, arriveranno richieste da studenti in difficoltà nel raggio d’azione selezionato e dovrete pagare solo per accettare la richiesta, non ci sono commissioni o pagamenti tramite sito, sarete voi a mettervi d’accordo con il cliente.

Altro sito di grande utilità nel mondo delle ripetizioni è SuperProf, una community di 2 milioni di professori nata in Francia ed espansasi nel nostro paese. Certo è che on line è pieno di occasioni nel mondo delle ripetizioni, non dovete fare altro che coglierle.

PET SITTING

Innegabile che soprattutto nelle grandi città ci siano sempre più animali e, conseguentemente, sempre più bisogno di pet sitter! Qualora non aveste voglia di creare un vostro sito o pensate che il passaparola sia troppo lento non potete fare altro che affidarvi un sito che raccoglie profili di pet sitter.

In italia ne sono presenti numerosissimi, l’unica cosa che li differenzia è il modo in cui si sostengono economicamente. Tutti inoltre forniscono assistenza veterinaria gratuita e copertura assicurativa. Petme andrà a sottrarvi una percentuale del guadagno, Holidog chiederà al cliente di effettuare un pagamento per cercare dog sitter sul sito. Dog buddy vi tratterrà una percentuale della cifra richiesta per il servizio.