Senza categoria

Immigrazione negli Stati Uniti

Immigrazione negli Stati Uniti

Tutti i cittadini stranieri che intendono alloggiare o addirittura trasferisti negli Stati Uniti devono ottenere un visto e per farlo occorre conoscere attenersi alle norme e i regolamenti di immigrazione che negli ultimi tempi cambiano molto frequentemente soprattutto per via di tutti i servizi che vengono offerti e dall’immagine che l’intero occidente possiede degli Stati Uniti.
Qualunque sia il tipo di viaggio che volete affrontare è importante consultare il consolato americano presente nel proprio paese in modo tale da assicurarsi di avere tutte le informazioni necessarie e che soprattutto siano corrette.

Classificazioni generali

Esistono due classificazioni dei visti per gli Stati Uniti: immigranti e non-immigranti.
Il primo tipo è destinato a coloro che desiderano ottenere la residenza permanente negli USA; il secondo a coloro che possiedono un’altra residenza e si trovano negli USA per motivi che richiedono un tempo determinato: turismo, cure mediche, lavoro o studio ed in questo caso si hanno diversi tipi di visto ognuno in relazione al motivo per cui si sta andando negli USA.

Documentazione e relativi tempi di attesa

Gli Stati Uniti negli ultimi sei anni hanno attuato numerosi e frequenti cambiamenti nelle procedure di visti e il loro rapporto con l’immigrazione.
Ad oggi si richiedono infatti numerosi moduli di domanda e autorizzazioni di sicurezza  che vengono successivamente analizzate e sottoposte ad uno scrutinio approfondito e da più persone in modo tale da agire in totale sicurezza.
Per questo motivo, nel caso in cui abbiate bisogno di un visto per gli Stati Uniti rivolgetevi allo studio legale Carlo Castaldi all’incirca sei settimane prima della data di partenza stabilita in modo tale da evitare qualsiasi inconveniente.
Per una domanda di visto occorrono, nella maggior parte dei casi, i seguenti documenti:
-Un passaporto valido con una validità residua di almeno sei mesi in relazione alla data di inizio del viaggio;
-Moduli di domanda correttamente compilati e per questo si consiglia di controllarli più volte e magari farsi aiutare da qualcuno per evitare eventuali ritardi;
-Due foto formato passaporto fatte non prima di sei mesi prima;
-Prova di sufficienti disponibilità economiche in grado di permettere un buon soggiorno;
-Prova di assicurazione medica;
-Qualunque prova che attesti le proprie intenzioni relative alla durata del soggiorno come ad esempio la prenotazione in Hotel e/o la prenotazione di un biglietto di ritorno;
-Per un visto di lavoro o studio: una lettera del potenziale datore di lavoro o una dell’Istituzione accademica presso la quale si intende studiare.

Categoria: Senza categoria
Articolo creato 32

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi