Sostituzione serramenti: ecco come richiedere gli incentivi

Migliore l’efficienza energetica ed il comfort abitativo della propria abitazione è un’esigenza che in Italia in molti sentono. Un casa con una migliore efficienza energetica è una casa con estati più fresche, inverni più miti ed autunni meno umidi. E’ una casa in cui non si infiltrano spifferi ed umidità ed in cui il calore non si disperde a causa di impianti e finiture obsoleti o mal funzionati. Serramenti efficienti garantiscono anche l’assenza di ponti termici all’interno dell’abitazione, punti da cui tipicamente il calore si disperde a causa di una cattiva coibentazione.

Insieme all’azienda Gioma Srl che si occupa della vendita serramenti pvc a Udine vedremo in cosa consistono gli incentivi fiscali per l’acquisto di nuovi serramenti e come procedere per ottenere questi incentivi.

Gli incentivi fiscali sono richiedibili per i soli interventi di “sostituzione” infissi e non per le nuove installazioni. Gli incentivi attualmente ammontano al 65% ma sono richiedibili solo se l’intervento di sostituzione è stato eseguito entro il 31 dicembre 2016. Dal 1 gennaio 2017 l’ammontare della detrazione infatti calerà al 37% ovvero alla percentuale prevista per le semplici opere di ristrutturazione edilizia.

L’ottenimento della detrazione fiscale sull’opera di sostituzione del vostri vecchi serramenti prevede l’accertamento delle seguenti condizioni:

  1. L’edificio sul quale viene effettualo l’intervento deve presentare un impianto di riscaldamento. Locali come i garage non sono quindi ammessi,
  2. I serramenti devono schermare un ambiente con un flusso di riscaldamento verso l’esterno oppure contiguo a degli ambienti non riscaldati.
  3. I serramenti devono presentare una trasmittanza termica (UW) inferiore o uguale ai valori limite indicati nella tabella ministeriale datata 26 gennaio 2016
  4. L’attività, come accennato sopra, deve riguardare la sostituzione di infissi esistenti. Le nuove installazioni pertanto non sono ammesse. Nell’attività di sostituzione possono essere anche inclusi elementi complementari quali le persiane, i cassonetti o gli scuri.

L’importo ottenuto con la detrazione viene restituito in rate di pari valore nell’arco di 10 anni e come sappiamo sottratto dalle tasse.  L’importo per il quale può essere ammessa la detrazione deve essere iva inclusa.

Gli incentivi fiscali hanno dato una sensibile spinta al settore edile e delle ristrutturazioni che altrimenti risulterebbe stagnante.

Non dimentichiamo che i serramenti di ultima generazione oltre a migliorare sensibilmente l’efficienza energetica e l’isolamento della vostra casa ne migliorano anche l’estetica e la sicurezza. Non dimentichiamo soprattutto che la maggior parte dei furti in appartamento in Italia avviane attraverso le finestre specie quelle più vecchi e fatiscenti.

Comments are closed.